ICEA e la formazione delle nuove leve

10 neolaureati in agraria, uno in scienze forestali e sette periti agrari: molti under 30, tutti under 35. Sono 18 e arrivano da tutta Italia i giovani che in questi giorni a Bologna stanno seguendo il corso di formazione preliminare per diventare Tecnico Controllore ICEA.

Le richieste di certificazione sono in aumento, così come le norme che impongono una maggiore turnazione del personale: per questo ICEA, un paio di volte l’anno, mette a disposizione i suoi esperti per la formazione di nuove leve.

E’ un percorso completamente gratuito, in linea con la missione di ICEA, ente senza scopo di lucro: per questo il Consorzio sceglie di reinvestire gli utili anche nel fornire un servizio alle nuove generazioni, che vedono nel biologico non solo un’opportunità di lavoro, ma che nei suoi valori e nei suoi processi trovano una vera motivazione.

Gli investimenti in formazione, inoltre, fanno parte di un piano di miglioramento complessivo di ICEA, finalizzato a incrementare le prestazioni e a innalzare l’asticella degli standard qualitativi dell’intera organizzazione.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*