Un nuovo marchio per un allevamento di bestiame da latte adeguato

Un nuovo marchio per un allevamento di bestiame da latte adeguato
un articolo di di Leo Frühschütz

Il marchio “Tempo per la vacca e il vitello” © kuhpluskalb.de

“Tempo per la vacca e il vitello” si legge nel marchio creato per garantire un allevamento di bestiame da latte particolarmente adatto alla specie.

Nella produzione del latte, i vitelli appena nati vengono separati dalla madre poco dopo la nascita per motivi economici e questo succede anche nell’agricoltura biologica. Tuttavia da alcuni anni sta aumentando il numero degli agricoltori biologici che lasciano succhiare i loro vitelli dalla madre (o da una vacca balia). Per contraddistinguere questo allevamento particolarmente adeguato alla specie, gli allevatori Demeter HeuMilch e l’associazione ProVieh hanno sviluppato un marchio per l’allevamento dei vitelli che restano più a lungo vicino alla madre.

Il vitello rimane vicino alla madre per almeno quattro settimane

Lo standard per il marchio prevede che il vitello rimanga con la madre per almeno quattro settimane ma l’obiettivo è quello di estendere questo periodo a tre mesi. “Dopo questo periodo, il rumine del vitello si sviluppa a tal punto che può essere adeguatamente nutrito con altri alimenti”, si legge come motivazione per lo standard. La vacca e il vitello devono “godere di un tempo sufficiente ogni giorno dopo la nascita per rafforzare il legame tra madre e vitello”. In seguito, la vacca e il vitello devono “avere la possibilità di vedersi almeno due volte al giorno per l’allattamento”.

“La separazione non è naturale”

Nell’industria casearia, i vitelli sono spesso vittime del sistema di allevamento, spiega Stefanie Pöpken, esperta ProVieh: “La separazione e l’allevamento isolato, lontano dalla vacca madre, non si adattano alla natura di questi animali sociali che possono stringere profonde amicizie tra loro. Rolf Holzapfel, agricoltore Demeter e amministratore delegato degli agricoltori Demeter HeuMilch, considera particolarmente appropriato l’allevamento con madri o vacche balia: “Il contatto sociale, leccarsi a vicenda, la cura da parte delle madri e delle vacche balia e la suzione delle mammelle hanno effetti positivi sui vitelli”.

Ulteriori dettagli sul marchio sono disponibili sul sito web https://kuhpluskalb.de

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*