Agricoltura Integrata

Certifica prodotti agroalimentari, trasformati destinati all’alimentazione umana, mangimi e materie prime ottenuti con tecniche agricole sostenibili e uso oculato di prodotti di sintesi.
3B.11 - Bio Suisse (Svizzera) - ICEA - Istituto di Certificazione Etica e Ambientale

Bio Suisse (Svizzera)

Per i prodotti biologici commercializzati nel mercato svizzero, direttive più severe rispetto ai requisiti minimi di legge delle norme europee e svizzere per le produzioni bio.
ICEA - Istituto di Certificazione Etica e Ambientale - Certificazioni Agricoltura Biologica

Prodotti vegetariani

Aiuta il consumatore vegetariano a identificare sul mercato i prodotti ottenuti senza l’impiego di ingredienti derivanti da sofferenza animale. Sono ammessi latte, uova, miele, ecc.

Prodotti vegan

Sviluppato in collaborazione con LAV Lega antivivisezione che da anni promuove una campagna di informazione a favore del consumo 100% vegetale.
3B.16 - Demeter (Agricoltura Biodinamica) - ICEA - Istituto di Certificazione Etica e Ambientale

Demeter (Agricoltura Biodinamica)

Identifica e garantisce i prodotti agricoli e agroalimentari da metodo biodinamico e permette di accedere a marcati che premiano requisiti più restrittivi rispetto ai minimi di legge.
3C.7 - Eco Bio Turismo - ICEA - Istituto di Certificazione Etica e Ambientale

Eco Bio Turismo

Garantisce la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali, la gestione ecologica delle strutture ricettive, la promozione della cultura locale e la ristorazione con prodotti da agricoltura bio.

Naturland

A differenza di Bio-Siegel, Naturland è in circuiti commerciali più selettivi di prodotti bio che rispondono a standards ecologici più restrittivi, anche di responsabilità sociale.

Global Organic Textile Standard (GOTS)

Valorizza prodotti tessili, attività manifatturiere, prodotti chimici per l’industria tessile realizzati con fibre naturali (vegetali o animali) prodotte e certificate bio.

Controllo LAV – Lega Anti Vivisezione

Lo Standard fissa i criteri per evitare l’incremento della sperimentazione dei cosmetici sugli animali e garantire una politica aziendale libera da crudeltà sugli animali.