Materiali per la Bioedilizia ANAB-ICEA.

Certifica materiali e prodotti per l’edilizia, sistemi costruttivi.

Garantisce i materiali da costruzione ottenuti privilegiando la riduzione delle emissioni e dell’uso delle risorse nel rispetto dell’ambiente, della salute e della sicurezza dei lavoratori e degli utilizzatori finali.

 


Cosa si certifica

La Certificazione dei Prodotti per la Bioedilizia rilasciata in accordo agli Standard dell’Associazione Nazionale Architettura Bioecologica ha come obiettivo la valorizzazione dei prodotti da costruzione in un contesto in cui vi è una crescente attenzione da parte di operatori e consumatori per i temi della tutela dell’ambiente.

Nel contempo intende:

  • promuovere un miglioramento qualitativo dei prodotti da costruzione;
  • evidenziare le caratteristiche dei prodotti, dei processi e delle tecnologie volte a ridurre l’impatto ambientale in ogni fase del suo ciclo di vita;
  • tutelare l’utilizzatore finale riducendo tutti i possibili rischi per la salute e rendendo trasparente l’informazione ambientale sui materiali per la bioedilizia.

Prodotti certificabili

Possono essere certificati i Prodotti da Costruzione individuati nelle aree di prodotto definite nell’Allegato IV del Reg. UE n. 305/2011, che siano conformi ai criteri stabiliti nello Standard Generale ANAB-ICEA e negli Standard specifici per categoria di prodotto.


Come si certifica

L’iter di certificazione si articola in 4 fasi:

  • Valutazione iniziale dei prodotti e del processo produttivo. In questa fase viene verificato che il prodotto risponda all’impiego dichiarato, sia ottenuto prevalentemente da materie prime naturali e/o materie seconde, e non rilasci sostanze pericolose per l’uomo e per l’ambiente
  • Valutazione del ciclo di vita del prodotto. Applicando la metodologia Life Cycle Assessment (LCA), viene redatto il profilo ambientale del prodotto attraverso il quale i flussi di materia e di energia identificati lungo l’arco dell’intero ciclo di vita del prodotto vengono ordinati, classificati ed aggregati in diverse categorie di impatto ambientale, anche detti indicatori aggregati di impatto.
  • Verifica ispettiva in situ, la quale è volta ad accertare la corretta organizzazione e gestione dei processi di fabbricazione e delle procedure interne suscettibili di compromettere la conformità del prodotto stesso ai requisiti definiti nello standard.
  • Emissione del Certificato di Conformità sulla base delle informazioni e dei dati raccolti nell’ambito del processo di valutazione e verifica.

Documenti e allegati

Richiesta di informazioni Informazioni sullo schema di certificazione

 


Contattaci