Dal 14 al 17 febbraio ICEA è al BioFach – Vivaness, la grande fiera mondiale sul biologico di Norimberga, che lo scorso anno ha riunito 2.793 espositori e oltre 51.400 visitatori. Il tema di questa edizione è “Next Generation“, per guardare al futuro e capire come la “prossima generazione bio” intende sviluppare la filosofia biologica nella produzione e sul mercato, nonché come riuscire a strutturare con successo il cambio generazionale.

ICEA è presente con uno stand istituzionale nel padiglione principale (1/353) – dove si trovano gli enti europei impegnati nella certificazione – a cui si affianca un punto informazioni per lo standard europeo per la certificazione cosmetica COSMOS, nell’area Vivaness dedicata al benessere e alla cosmesi (7A/451).

Anche ICEA aderisce al tema 2018 di BioFach: dopo un decennio di crescita continua, il biologico è entrato nella fase della definitiva maturità ed è necessario interrogarsi sul futuro. Il 2017 è stato l’anno dell’imponente affermazione del bio italiano, come sottolineano i dati recentissimi: le vendite complessive – domestiche più export – hanno superato i cinque miliardi, con un incremento del 9% rispetto al 2016 e del 218% rispetto al 2008. Nel nostro paese sempre più persone acquistano bio: questa scelta è determinata da valori – fiducia, qualità e sicurezza – e da un’accessibilità sempre maggiore.
Come ente di certificazione ICEA vuole dare il suo contributo a favore delle aziende che svolgono la propria attività nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente, tutelando la dignità dei lavoratori e i diritti dei consumatori.
Il BioFach è la vetrina giusta per ribadire l’approccio di ICEA alla certificazione: nel biologico risiede uno straordinario strumento di conservazione e di corretto utilizzo delle risorse naturali, e quindi del futuro del pianeta.