PARTNER DI PROGETTO:

 Imprese agricole

  • IL BROLO Società Agricola Srl (leader partner)
  • Bernardo Lino Azienda Florovivaistica
  • Cantiere Verde Società Agricola Srl
  • Miotto Massimo
  • Trevisan Diego

 

Enti di Ricerca

  • CREA Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e Analisi dell’Economia Agraria
  • Centro di Ricerca per l’Agricoltura e Ambiente (CREA-AA) Laboratorio di Gelsibachicoltura di Padova
  • Centro di Ricerca per l’Ingegneria e le Trasformazioni agroalimentari (CREA-IT)
  • Università degli Studi di Padova – TESAF Dipartimento Territorio E Sistemi Agroforestali

 

Ente di formazione

  • CIPAT Centro di Istruzione Professionale e Assistenza Tecnica della Regione del Veneto

 

Ente di certificazione

  • ICEA Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale – Bologna

 

PMI

  • Studio Tecnico Professionale Crestani Davide, Lapo Emanuela, Chemello Marco
  • Veneto Marketing Srl

 

Misura: 16 Cooperazione

 

Tipo d’intervento: 16.1.1 Costituzione e gestione dei gruppi operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità in agricoltura – Focus Area 2A

Descrizione operazione: SERINNOVATION – Gruppo operativo sull’innovazione, qualità, tracciabilità in gelsibachicoltura per lo sviluppo di fonti integrative di reddito per le aziende agricole

Finalità: L’obiettivo generale del Progetto SERINNOVATION è sviluppare la gelsibachicoltura in maniera economicamente e ambientalmente sostenibile.

Ad oggi le aziende agricole necessitano di diversificare le colture e di dare valore aggiunto alle produzioni agricole, specialmente a quelle delle piccole aziende che hanno difficoltà a rimanere sul mercato per problemi di competitività. La gelsibachicoltura risponde a questa necessità oltre a favore l’inclusione sociale per tutte le cooperative agricole che lavorano con soggetti fragili, emarginati, diversamente abili.

Il progetto inoltre vuole per far si che la seta prodotta dal bozzolo della filiera italiana sia chiaramente identificabile come un prodotto diverso da quello usualmente reperibile sul mercato e di qualità migliore. Un obiettivo specifico del PA.GO. è quello di lavorare per porre i presupposti di un processo di tracciabilità che parta dalla produzione del seme-bachi (già certificato come biologico e italiano), alla coltivazione (biologica e tracciata in tutti i suoi passaggi), alla produzione del bozzolo adatto ad essere impiegato secondo le regole del Global Textile Standard (GOTS) e altre certificazioni richieste dai settori in cui la seta viene impiegata in modo innovativo (es. settore medicale).

Inoltre, altro obiettivo specifico del PA.GO. è quello di rendere tutta la produzione agricola del baco da seta assorbibile dal mercato attraverso processi produttivi differenziati a seconda della tipologia di bozzolo ottenuto. Per fare questo, l’innovazione proposta consiste, da un lato, nella meccanizzazione del processo di cernita del bozzolo che permette la suddivisione in più categorie mercantili con basso impiego di manodopera, allo scopo di avviarne le diverse tipologie ai diversi processi industriali dedicati, dall’altro nel recupero della crisalide del baco da seta, by-product agricolo, per l’impiego mangimistico.

Ulteriore obiettivo specifico del PA.GO. è che siano applicati alla produzione dei processi di meccanizzazione che riducano l’impiego di manodopera da parte dell’azienda agricola; l’innovazione specifica riguarda in particolare la raccolta dei rami di gelso in campo e di tutti i processi correlati alla lavorazione della foglia e alla preparazione del bozzolo per il successivo processo industriale (sboscamento, spellaiatura, cernita).

La formazione degli agricoltori è obiettivo a corollario del PA.GO. per diffondere e fare conoscere le innovazioni applicate sia agli agricoltori che già praticano la gelsibachicoltura, sia a quelli che si sono appena avvicinati, in quanto costituisce un ponte fra agricoltura e ricerca.

 

Risultati ottenuti: visibili sul sito web www.serinnovation.it 

Importo finanziato: € 633.169,68 totale 

Durata: da dicembre 2017 a dicembre 2022

  

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020

Organismo responsabile dell’informazione: IL BROLO SOCIETA’ AGRICOLA SRL

Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste